venerdì 1 ottobre 2010

I GIRASOLI

Pubblicato da Piccini Picciò a 15:07
Reazioni: 
Giocatori - Quanti si vuole, con un conduttore.
Occorrente - Un grosso foglio di cartoncino e un pennarello giallo.
Preparazione - Il conduttore disegna sul foglio di cartoncino un enorme sole giallo. I giocatori si spargono qua e là per il campo di gioco (che non deve essere troppo grande) e si accucciano a terra, a testa china.
Regole - Il conduttore si muove silenziosamente tra loro. A un certo punto inizia a fischiettare un’allegra canzoncina e solleva contemporaneamente sopra la testa il grosso sole giallo: la giornata è incominciata. I giocatori devono alzarsi in piedi e voltarsi velocemente verso il sole. Il conduttore continua a spostarsi di qua e di là, stavolta tenendo in sole bene in vista, e i giocatori devono fare in modo di essere sempre girati verso di lui, senza muoversi dal loro posto (i girasoli non camminano...). A un certo punto il conduttore abbassa il foglio di cartoncino e lo nasconde dietro la schiena: è scesa la notte. I giocatori si riaccucciano a terra, a testa china, in attesa dell’arrivo di una nuova giornata. Chi non si alza in fretta all’arrivo del sole o non lo segue durante il suo cammino o non si riaccuccia velocemente quando scompare, viene eliminato e va a sedersi ai bordi del campo (forse è una margherita, forse un papavero o forse un fiordaliso, ma di certo non è un girasole!)
Vince - L’ultimo giocatore (o l’ultimo gruppetto di giocatori) rimasto in campo, a seguire il sorgere e il tramontare del sole.

(igiochidielio)

0 commenti:

Le fiabe dicono più che la verità.
E non solo perché raccontano che i draghi esistono,
ma perché affermano che si possono sconfiggere.

(G. K. Chesterton)
 

Piccini Picciò Template by Ipietoon Blogger Template | Gift Idea